L’orfanotrofio

Giunti a Craine nella tarda serata viene loro rifiutato l’ingresso fino all’indomani. Adesso regna la legge marziale imperiale a casa della crociata contro gli Arabi i quali nel frattempo hanno creato un’unica forza: al-Wazif e al-Haz hanno unito i loro eserciti.

La città ha un aspetto spoglio malgrado mantenga il lusso che compete alla città che fa da punto di contatto tra Megalos e Caithness. La magione dei Templari è stata ripristinata e Athon li visita apprendendo che adesso 5 membri dell’ordine vi hanno trovato dimora. Apprende anche che il duca di Craine ha chiesto all’ordine di interessarsi di problemi di ordine pubblico visto che adesso la guardia cittadina è presa dalle imminenti manovre di guerra contro gli arabi.

Il duca ha chiesto di tenere sotto controllo le 2 bande cittadine fuoriuscite dalla gilda dei ladri. Esse sono: i duchi dei pontili ed i serpenti e circa una dozzina di membri appartengono ad entrambe le fazioni.

I templari rendono noto anche un problema che riguarda l’orfanotrofio cittadino: nell’ultimo mese ben 8 bambini sono spariti.

I nostri eroi decidono di dormire nell’orfanotrofio per tenere sotto controllo le sparizioni e durante la notte assistono ad un tentativo di omicidio: un uomo incappucciato che sembrava diretto all’edificio viene aggredito da 3 individui sembra soccombere ma ad un tratto si alza la nebbia e si intravede una colluttazione da cui escono 2 degli aggressori mentre il terzo rimane a terra. Dell’uomo incappucciato nessuna traccia.

Alf esamina il corpo e scopre che, come lui, è un membro della gilda dei ladri. Decide quindi di contattare la gilda ma visto che Saragrave il ladro, schiavo di Mora il vampiro, è membro illustre decide di contattarla sotto false spoglie.

Usando la fascia dello scambio si presenta alla gilda con il corpo in prestito di Giorgio. L’ingresso noto alla gilda è abbandonato ma chiedendo in giro riesce ad incontrare Macadee (il maestro della gilda) in una casa dei pescatori a margine del fiume cittadino Conn.

Ivi scopre che Saragrave, parafrasando le parole di Macadee “non è più un problema”.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *